Archivio

Archivio Ottobre 2004

Io vado in Thailandia e vi penso

26 Ottobre 2004 1 commento

Ciao a tutti i miei lettori; una breve nota dal lounge Cathay Pacific dell’Aeroporto di HK.
Sto andando in vacanza, la Thailandia mi aspetta… che ci posso fare?
a presto
cristiano

Hello to all my readers; just a short note from Cathay Pacific Lounge at HK airport.
Im going on holidays, Thailand is waiting for me… what should i do?
see u soon and take care
cristiano

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

Non faccio un kazzo e penso, parte seconda

23 Ottobre 2004 Commenti chiusi

Eccomi qui, ancora una volta, ancora un sabato mattina.
Seoul, giornata di sole, 15 gradi, ma si sta bene: oggi andrò a farmi un giro, magari cinema.
Cinema. Film visti da queste parti.
Fahrenheit 9/11. Bel documentario, costruito ad hoc per dare un’immagine a senso unico dell’amico del Cavaliere più famoso d’Italia. Aggiunge poco a quel che i più informati già sapevano, sicuramente non ha fatto cambiare idea a chi è deciso a votare Bush.
21 grams. Gran bel film, un po’ incasinato, non vi dico seguire la storia in inglese con sottotitoli coreani che fatica, ma mi è piaciuto. Grande Sean Penn, Naomi Watts e Benicio del Toro. Regista messicano. Stile Traffic.
Collateral. Per una volta Tom Cruise si toglie quel sorrisetto scemo dalla faccia ed interpreta un cattivo. Si può vedere. Belle musiche.
Terminal. Tom Hanks parla russo con un accento quasi perfetto. Bravo. Secondo, naturalmente per bellezza, solo a Nicole Kidman in Birthday girl.
Starsky and Hutch. Visto in aereo in un minischermo posto dietro al sedile di fronte. Divertente. Ben Stiller e Owen Wilson sono dei grandi. Sottovalutati dalle nostre parti.
Mi sono perso:
La mala educacion
Dei film a luce rosse visti in albergo non vi racconto.

Cosa guardo alla TiVi.
Cnn: ormai e’ solo campagna elettorale Bush and Kerry; interessante, soprattutto i dibattiti in diretta con pubblico e giornalisti. Da segnalare: domanda: “Sig. Presidente, ha mai commesso errori nel prendere qualche decisione in questi anni di Presidenza?” risposta: “Un Presidente deve prendere migliaia di decisioni, ma ritengo di poter affermare di non aver mai preso una decisione sbagliata in questi 4 anni da Presidente degli USA”. considerazioni: fatele voi.
Altre notizie su CNN.
Guerra in Iraq: per fortuna ogni tanto rapiscono qualcuno, almeno hanno qualcosa da dire, attentati, bombe, stragi a parte.
Sport.
il grande Valentino che ancora una volta ha dimostrato di essere il migliore, golf, tennis, tanto tennis, ancora tennis, formula 1 e wrestling.
Sex and the city, ma non piace.
Canali coreani, lascio perdere.

Tempo libero.
Sauna coreana: tutti coreani nudi, non un gran spettacolo, grandi vasconi con acqua a diverse temperature, dai 12 ai 42 gradi, con tanto di idromassaggio e docce. 4 locali sauna con diverse temperature e gradi di umidità. Un’area per rilassarsi illuminati da una luce rossa (!?!).
Locale dove si può dormire, anche tutta la notte (mai fatto).
Area bidet, docce, massaggi. Asciugatura finale, peso, e coca cola.
Cena ristorante italiano Puccini (http://www.puccini.co.kr), dove si incontrano i pochi Italiani qui residenti e non solo. Buon vino, ottima cucina, bell’atmosfera. Antonio di Castellaneta, l’Italiano più famoso di Seoul.
Dopo cena.
Spesso ritorno in albergo, a volte qualche bar e locale.
Email, blog e chat.

Lavoro.
Alcune settimane sono andate bene, altre di merda, ma alla fine non mi posso lamentare più di tanto. E’ andata abbastanza bene.

Seoul e i Coreani non mi piacciono un granché, ma mi adatto.

Pensieri sparsi.
Mi piace pensare alla mie ragazzine pallavoliste, ai miei amici in Italia, ma non solo, alla famiglia, ai nonni e a tutto il mio mondo. Anche al concerto di vasco (milano, reggio emilia, catanzaro, non importa) che mi sono perso. Sono triste.
Penso ai miei amici del Sorriso che fra qualche giorno partono per la Bielorussia, ancora una volta, per portare avanti dei progetti che definire interessanti e riduttivo.
Penso alla mia società di Pallavolo che sta attraversando un momento difficile.
Penso a quanto ci si diverte a Biella in questo periodo…
Cerco di seguire per ciò che mi e’ possibile come vanno le cose in Italia, ma non mi rallegro affatto, anzi sono molto inkazzato, ogni giorno di più. Vabbè, adesso smetto di pensare.
Martedì parto per la Thailandia, Bangkok, Pukhet, Koh Samui: un ritorno all’estate di 18 giorni. Vi saluto.

Ho scritto una cazzata

22 Ottobre 2004 Commenti chiusi

Ciao a tutti,

come consigliatomi dal mio caro amico Stefano, prima di scrivere qualcosa bisogna informarsi. Io sono solito informarmi, leggere, aggiornarmi, ma a volte si sbaglia; forse per il fatto di voler vedere una cosa dal proprio punto di vista, non si cerca un’altra prospettiva, magari quella giusta o per lo meno quella piu’ vicino al vero.
Credo di aver scritto una cazzata a proposito delle due simone (stipendio e mansioni), scusate. Il link che allego riguarda cio’ che percepiscono i volontari di “un ponte per…”; e’ stato pubblicato pochi giorni fa e, pur avendo consultato il sito nei giorni dei fatti noti a tutti, non avevo visto la pubblicazione di questo pezzo.

http://www.unponteper.it/liberatelapace/article.php?sid=1101

Rimango comunque dell’idea che tutta la vicenda abbia avuto uno svolgimento per lo meno anomalo; tutti i giornali ne hanno parlato, almeno quelli online; in molti forum, blog, se ne e’ discusso e credo non sia ancora chiaro cosa sia veramente accaduto.
Questo vi dovevo.
ciao
cristiano

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Ancora poesia

21 Ottobre 2004 Commenti chiusi

“Il sole muore per il puro piacere
di poter rinascere piu’ di una volta.
Che dolce il morire del sole!!!”

Seoul, October 17th – Sunday Afternoon
Kenya Lino
written at Puccini, Ristorante Italiano

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Street Art

21 Ottobre 2004 Commenti chiusi


Chinese signs. Taipei, Taiwan, September 2004

Categorie:Argomenti vari Tag:

Street Artist

21 Ottobre 2004 Commenti chiusi


Sunday afternoon in Taipei. Taiwan, September 2004

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Night Market

21 Ottobre 2004 Commenti chiusi


Night markets. Taipei, Taiwan, September 2004

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Whiskey and beer

21 Ottobre 2004 Commenti chiusi


Bacco. Taipei, Taiwan, September 2004

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Ladies’ night at the disco

21 Ottobre 2004 Commenti chiusi


Luxy disco club. Taipei, Taiwan, September 2004

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

Non faccio un cazzo e penso!

21 Ottobre 2004 1 commento


Eccomi qui a pensare, del resto ho praticamente finito ciò che dovevo fare da questa parte del mondo.
Non faccio un cazzo e penso, sintesi del pensiero di Alex Drastico, personaggio di Albanese, che per qualche giorno farò mia.

Quindi.

Non faccio un cazzo e penso a come l’Italia in questi mesi sarebbe stata senza le due Simone, volontarie da 8.000 Euro al mese, studentessa una e “docente” di raccolta differenziata l’altra.
Mi sono perso anche questa telenovela tutta italiana, che peccato!
Prima le marce per la pace, i lumini esposti fuori dalle finestre delle case degli italiani (ancora una volta – forse – presi per il culo), gli appelli di Presidenti, Ministri, Politici, Uomini di Chiesa e chi più ne ha pi ne metta, poi….
queste due che arrivano ingrassate, in piena forma, vogliose di ritornare nel loro Paese adottivo, con sgargianti vestiti di foggia araba, che dicono di aver convinto i loro rapitori a liberarle con la forza della parola: ma!?! Io sono un po’ scettico che la sola forza della parola Le abbia salvate (salvate da chi e da cosa è ancora tutto da dimostrare). Comunque, degna conclusione di una storia tutta all’italiana, che ha beatificato (il Papa le ha ricevute in udienza privata… incredibile!!!) due donne che fra un po’ ci ritroveremo candidate in qualche lista pseudo pacifista. Ma non voglio tediarvi con qualcosa che sapete meglio di me. Quindi, penso.

Continuo a non fare un cazzo e continuo anche a pensare a come siete fortunati voi dall’altra parte del mondo ad avere una scelta televisiva così ampia: tra GF5 e l’Isola dei famosi, tra una scazzottata tra femmine e scene sexi da voyeur, cazzo, mi spiace di non poter godere di tanto spettacolo. Comunque c’e’ sempre tiscali, il mio grande fratello d’opinione che non perde tempo ad aggiornarmi su tutti i fatti e le foto del giorno.
Non faccio un cazzo e penso a come è bello poter utilizzare internet per sapere come vanno le cose nel mio Paese… peccato che la maggior parte dei quotidiani online sono a pagamento (vedi la stampa), peccato che ogni volta che apri una pagina, altre dieci finestre ti si aprono e sembra di visitare un sito porno (vedi la stampa… a pagamento e con pubblicità); meno male che c’e’ repubblica, ma non solo. Per fortuna, purtroppo.
Penso anche a come siamo fortunati noi a leggere la lista dei Paesi più competitivi al mondo (http://www.weforum.org/site/homepublic.nsf/Content/Global+Competitiveness+Programme%5CGlobal+Competitiveness+Report) e vedere che il nostro Bel Pese è al quarantasettesimo posto della classifica, dietro a potenze economiche ed industriali come Tunisia, Botswana, Cipro, Malta e Malaysia, tanto per essere globali (ma prima dei miei amici Macedoni): purtroppo non sono molto informato su ciò che sono le motivazioni di questo “successo”. Saranno i comunisti? forse la Chiesa? Berlusconi (che finalmente è riuscito a completare la sua villa in Sardegna, cazzo era ora!)? Chissà!?! Secondo me, alla fine, è tutta colpa di Topolino.
Intanto abbiamo un superministro dell’Economia che non più di dieci anni fa insegnava alla Facoltà di Economia di Torino, dando dei coglioni agli studenti, dando bei voti alle belle ragazze e presentandosi alla metà delle lezioni. Microeconomia ed Economia Ambientale i suoi corsi ed ora è ministro, anzi super ministro. Un tipo che si è fatto da solo…
Oggi non faccio un cazzo e penso a perché qui a Seoul, megalopoli iperteconologica dell’Estremo Oriente, 17 milioni di abitanti, i taxi costano meno che in Italia, la metropolitana (centinaia di Km in 12 linee, etc, etc, etc) ed i mezzi pubblici costano meno che a Milano, mangiare costa meno che da noi, il cinema costa meno che a Biella, una birra costa meno che a vigliano. Perché? io ci penso, ci penso e ci penso… cazzo mi sta venendo il mal di testa.
Mi chiedo: perché in un Paese dove vivono i koreani (brutta razza, ve lo assicuro) grandi risorse statali sono destinate alla ricerca, mentre in italia, dove vivono gli italiani brava gente, lo stato non ha mai speso un centesimo per fare ricerca?
Mi chiedo e gli italiani che vivono qui se lo stanno chiedendo: l’Italia sta diventando il Paese dei balocchi od il Paese degli stronzi? E si, perché ormai la nostra reputazione è andata: come al solito siamo associati a pizza, spaghetti e mafia (beni universali da salvaguardare) e, novità dell’anno, a totti che sputa in campo contro gli avversari!!!
Che Bel Paese, dove per vivere dignitosamente ti servirebbero 5.000 Euro al mese ed invece lo stipendio medio è di un quarto. Siamo proprio fortunati.
Forse un giorno parleremo tutti cinese, chissà, intanto speriamo in un futuro migliore.
E’ meglio che smetto di pensare e faccia qualcosa, altrimenti, mi incazzo.

Categorie:On the road Tag: , ,